Catechismo

Attualmente svolgo l'attività di catechista per le classi 1995 e 1996 della Parrocchia di Ciconicco e Villalta; i ragazzi sono sulla strada per la cresima ed il mio compito e di crescerli nella consapevolezza di cosa vuol dire essere Cristiani oggi, cosicché una volta maturi possano -con la loro testa- fare le scelte che riterranno migliori.

Trovo quest'attività arricchente anche per me dato che preparando gli incontri e facendo una continua ricerca posso approfondire molte cose...

VIII incontro (10 dicembre 2011) + succ. (recita)

In questo incontro ci occupiamo della recita per l'epifania.

Diamo un occhio al testo (provvisorio) e cerchiamo un finale.

Incontro di Lunedì  12 dicembre 2011

Abbiamo deciso alcuni ruoli

NARRATORE Denis B.
BAMBINO Luca C.
INDIANO Davide B.
VECCHIETTA Eleonora L.
RAGAZZA
PASTORE1 Stefano C.
PASTORE2 
AVIATORE Marco F.
RE MAGIO1 Francesco P.
RE MAGIO2 Leonardo S.
RE MAGIO3
CAMMELLO 
MARIA
GIUSEPPE
ASINO
MUCCA 

e deciso come completare il finale.

ecco il   testo   con il finale (ed alcune correzioni);

abbiamo anche fissato i prossimi incontri per preparare la recita:

lunedì 19 dicembre alle 15 e giovedì 22 dicembre alle 17.30, sempre in canonica a Ciconicco

VII incontro (3 dicembre 2011)

Durante il settimo incontro (presieduto da Don Sandro) abbiamo riflettuto sulla immacolata concezione ed abbiamo realizzato alcune intenzioni da leggere durante l'Eucarestia dell'8 dicembre.

E' stato distribuito l'invito per Rivo (2-4 gennaio); da stampare, compilare e consegnare quanto prima.

Colletta alimentare del 26/11/2011

Sabato 26 novembre 2011 abbiamo deciso, invece che fare normalmente catechismo, di partecipare al banco alimentare per la raccolta di cibo a favore dei più bisognosi.

La partecipazione è stata buona e abbiamo passato due belle orette, rendendoci conto che fare del bene non costa nulla, ci rende soddisfatti, ed ha una gran resa.

Eravamo dislocati al supermercato Maxi Discount di Ciconicco ed al Despar di Martignacco

 

VI incontro (e precedenti) (12 novembre 2011)

Come avete notato mancano il IV e V incontro....

Un piccolo riassunto:

nel IV incontro come avevo intenzione di fare ho ripreso la lettura del libro "Gesù il grande rompi" di Tonino Lascone;

codesta lettura mio malgrado è sembrata non suscitare l'interesse della maggior parte dei presenti che si davano al chiacchierio ed alla distrazione continua quindi nel

V incontro ho preferito proseguire nella lettura del testo e, dato che non avevo avuto tempo di preparare nulla, ho improvvisato. è venuto fuori che qualcuno (non faccio nomi) non viene molto volentieri a catechismo, ma piuttosto perchè il genitori lo costringono. può succedere.....e ne parleremo nel

VI incontro: anche questa settimana ho avuto davvero poco tempo (trasferte a milano, il lavoro per reply-bitmama più i soliti lavori ed impegni ecc...), e dunque ho pensato bene di far lavorare i ragazzi;

carta e penna...."scrivete tre buoni motivi (x voi validi, non stupidaggini) per cui venire a catechismo"

riassumo brevemente il risultato dello spoglio delle schede (anonime ;D ) nelle seguenti motivazioni

  • per prepararmi alla Cresima (la più votata)
  • per stare con gli amici (ci sta dai)
  • ascoltare i pensieri di tutti riguardo varie questioni (vuol dire CONFRONTARSI=ARRICCHIRSI=CRESCERE, bene!)
  • per crescita personale (davvero vieni a catechismo x questo? bene!)
  • per conoscere il Vangelo e la Parola di Dio (bella risposta....ma non ti crede nessuno XD )
  • perchè i miei genitori mi costringono
  • per occupare un'ora di tempo (passa niente?)
  • per capire qualcosa di più che potrebbe servirmi nella vita (e perchè no? buona, se è sincera)
  • perchè sono stato abituato da piccolo (automa? e x fortuna che non ti hanno abituato ad ammazzare!)
  • per imparare a comportarmi come un vero cristiano (bene, questo viene dalle lezioni precedenti)
  • per seguire il percorso della mia fede religiosa (ok)
  • per imparare a pregare (bene!!! infatti abbiamo bisogno di pregare e di imparare a farlo! abbiamo anche spunti per le prox lezioni!!!)
  • per vedere il gjespe quando ha fatto la prima comunione (in canonica ci sono le foto delle vecchie classi alla prima comunione XD )

[intervento di Don Sandro]

 

 

III incontro (22/10/2011)

....ed allora cosa possiamo fare di concreto, nella nostra vita quotidiana, per renderla speciale, per vivere da cristiani veri ed impegnati?

scaricando un programma FTP che si chiama FireFTP mi sono imbattuto nella pagina delle donazioni, molto carina e che traduco riassumendo:

"Dove vanno il soldi delle donazioni? [a FireFTP]
metà degli introiti derivanti dalle donazioni vanno agli orfani di Sarajevo e in Croazia dove spendo le mie estati da volontario [il ragazzo che scrive n.d.a.] La tua donazione va a far si che il mondo dove questi piccoli fratelli andranno a vivere sia un posto migliore
Il resto della donazione va ai diritti di gay e lesbiche negli Stati Uniti, in Bosnia e Croazia

Quanto è una donazione ragionevole? ... [skippo]

Non ho soldi ora - cos'altro potrei fare?
Io aiuto i ragazzi di sarajevo per esempio, perchè li conosco personalmente ma tu, si proprio tu, puoi essere di altrettanto positiva influenza, proprio dove vivi, nella tua comunità.

Suggerimenti per diversi modi di essere davvero figo
-Volontario, da qualche parte, ovunque
-Prendi ciò che ti appassiona e vedi se può essere di beneficio alla tua comunità
-Se hai un'impresa investi in energia verde, carità o qualcosa di benefico
-Supporta le attività locali ed incoraggiale a fare come sopra
-Compra cibo coltivato localmente, e adopera una borsa riusabile
-Usa la bici invece che l'automobile
-Esci con i tuoi ragazzi di più
-Esci con i tuoi genitori di più
-Prendi solo ciò di cui hai bisogno, non ciò che puoi prendere [=l'essenziale]

[...]"

quindi, come conclusione...siate fighi! :-)

Aggiungo riguardo al fatto di risparmiare qualcosa per dedicarlo a chi ha bisogno....
cito il racconto che abbiamo sentito durante il nostro viaggio ad Asssi...

“Nel tempo in cui Francesco incominciò ad avere dei fratelli e abitava con essi a Rivotorto, presso Assisi, una volta, sulla mezzanotte, un frate si mise a gridare: ‘Muoio! Muoio!’.
Si svegliarono tutti stupefatti e spaventati… Il Santo disse: ‘Chi ha detto: ‘muoio’? Quel frate disse: ‘Sono stato io!’. Francesco replicò: ‘Ma che hai?’. Quello rispose: ‘Muoio di fame!’.
Allora Francesco fece preparare la mensa e, da uomo pieno di affetto e di sensibilità, si mise a mangiare con lui affinché non si vergognasse di prendere cibo da solo. Volle anzi che tutti gli altri partecipassero al pasto” (Spec 27; cf. 2Cel 22; LM 5,7; CAss 50 ).

sui miei appunti riporto
POVERTA'=CONDIVISIONE
...quindi parte dell'essenzialità sta nel condividere quello che si ha....non serve che noi, cittadini occidentali, ricchi, agiati ecc rinunciamo alle nostre comodità per vivere scalzi in grotte di pietra ecc...basta imparare a CONDIVIDERE ciò che ci è donato.

A proposito di condivisione....mi piaceva anche citare il significato di Ubuntu come ideologia africana:

"Io sono perchè noi siamo", "Io sono ciò che sono in virtù di ciò che tutti siamo"

"Una persona che viaggia attraverso il nostro paese e si ferma in un villaggio non ha bisogno di chiedere cibo o acqua: subito la gente le offre del cibo, la intrattiene. Ecco, questo è un aspetto di Ubuntu, ma ce ne sono altri. Ubuntu non significa non pensare a se stessi; significa piuttosto porsi la domanda: voglio aiutare la comunità che mi sta intorno a migliorare?." (Nelson Mandela)
Ubuntu su Wikipedia

quindi oltre che essere fighi.....facciamo Ubuntu! :)


 

 

Italian English French German Hungarian Slovenian

About

Nome: Andrea
Cognome: Schiffo
Data e luogo di nascita: 6/9/86 a S.Daniele del Friuli
Residenza: Ciconicco di Fagagna (UD) - Italy
Studi: Laurea Triennale in Informatica presso Uniud
Occupazione: QA Automation Engineer @ Xanadu
Interessi: CICLISMO!, tecnologia/comunicazione, informatica, cultura, volontariato

email andrea schiffo

Download CV

Follow me on: