Transalp 2013

Quando Alberto tornò dalla sua prima Transalp, nel 2010 lo ammiravo troppo; una settimana di tappe alpine in mountaninbike dalla Germania al Lago di Garda, chilometraggi da marathon, dislivelli da fare paura...era un'avventura che a sentirla mi spaventava...

Poi cominciò ad insistere "vieni a rifarla, con me?".

Sapevo che sarei stato debole e non ci volle molto per convincermi, nonostante sapessi che si trattava di una faticaccia e che mi sarebbe costata un buon gruzzolo di soldini e molte ore di allenamento...

Ma dopo una lunga attesa ed una discreta preparazione eccomi qua a raccontarvela, la mia prima Craft Bike Transalp 2013

Day 0: arrivo a Mittenwald

Sveglia ore 6, due ore e mezza di macchina e siamo a Riva del Garda, dove con un pulmino raggiungiamo Mittenwald (Ger); il posto è bello, c'è l'area degli stand (bike expo) dove riesco a sostituire il movimento centrale traballante, e c'è il pasta party (mi faccio 2 paste "Bolognese"); l'albergo è a 8 km, ci spostiamo in bici; è una gasthaus (si scrive così?) un po' spartana ma sono gentili; dopo cena birretta e via a nanna. Domani è il grande giorno.

Day 1: Mittenwald - Mayrhofen : 13 luglio 2013

km 111, dislivello 2000m

Sveglia ore 6 per la consegna dei bagagli, colazione e raggiungiamo la partenza (8 km) dove ci infiliamo in griglia,a pochi metri dal campione del mondo Cristoph Sauser e da gente come Huber Pallhuber e Masssimo Debertolis; la partenza scatta alle 9.00, qualche km iniziale di pianura dove nessuno si risparmia e poi inizia la tappa: due salite non lunghissime, non molto pendenti e pure pedalabili che non affrontiamo forte (è il primo giorno ed Alberto non è ancora "caldo" anche se io scalpito), e due discese (sulla prima cado due volte) rese insidiose dal fondo di ghiaia; il bello però finisce a 75 km dallo start: gli ultimi 35 km sono per lo più  pianeggianti e su asfalto (pista ciclabile); la sfortuna vuole che troviamo un gruppetto di gente che in pianura non si risparmia quindi a tratti si toccano i 46 km/h...dopo un po' però il forcing è troppo per essere il primo giorno, e ci stacchiamo trovandoci in 5: io, Alberto, una coppia (uomo e donna) credo olandese (Peter e Sara) ed un signore dai capelli bianchi, teniamo i 30/35 ed arriviamo assieme ringraziandoci vicendevolmente per la collaborazione.



All'arrivo trangugio tutto il possibile, laviamo le bici, facciamo conoscenza con il tizio dello stand degli integratori Multipower e ci dirigiamo verso l'albergo, dove la gentile signora ci lava le tute e per 2€ mi offre la connessione dalla quale sto scrivendo.

Mayrhofen è un bel paesino, tranquillo e circondato dalle montagne, ben tenuto (siamo in Austria) e pieno di negozietti.
Ora è il momento di riposare un po', domani ci attende un'altra sfacchinata.

Italian English French German Hungarian Slovenian

About

Nome: Andrea
Cognome: Schiffo
Data e luogo di nascita: 6/9/86 a S.Daniele del Friuli
Residenza: Ciconicco di Fagagna (UD) - Italy
Studi: Laurea Triennale in Informatica presso Uniud
Occupazione: QA Automation Engineer @ Xanadu
Interessi: CICLISMO!, tecnologia/comunicazione, informatica, cultura, volontariato

email andrea schiffo

Download CV

Follow me on:
 

See me also on...

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk